Il testo LA PARROCCHIA affidato come strumento a tutte le Comunità parrocchiali

L’Assemblea pastorale
di Sabato 25 Novembre

Riprendendo le parole del Vescovo Claudio, sabato 25 novembre all’Assemblea diocesana.

Siamo in un tempo veloce di grandi cambiamenti culturali e sociali che richiede nuova creatività, una nuova strada. A me è sembrato in questi primi due anni di gettare una pietra nello stagno e di smuovere l’acqua e mi sono preoccupato perché vorrei essere certo che quello che stiamo vivendo sia davvero per il bene della nostra chiesa e per il bene della nostra società padovana.
Io con i miei collaboratori ci siamo chiesti:
quale immagine di Chiesa diamo?
Dove dobbiamo andare?
Che cosa stiamo proponendo?
E’ giusto quello che stiamo proponendo?
E’ proprio quello che vuole il Signore?
E abbiamo iniziato un piccolo percorso chiedendoci appunto quale Chiesa vogliamo in obbedienza al Signore al suo mandato di costruire unità e pace per tutto il mondo.
Ed è in questo modo che abbiamo preparato un piccolo strumento che viene ora consegnato ai Consigli Pastorali.

Poi arriverà anche il momento in cui con autorevolezza, con autorità si dovrà dire questo è il percorso perché proprio attraversando il deserto c’è bisogno di una guida e c’è bisogno di sapere anche dove si arriva.
Ai Consigli pastorali parrocchiali, a voi che state concludendo, chiedo questo regalo, quasi un “testimone” da consegnare ai prossimi Consigli , di guardare quello che abbiamo indicato e di dire se anche secondo voi va bene.
Questa consultazione in realtà non la facciamo perché è democraticamente accettabile, ma perché abbiamo la certezza che lo Spirito è donato a tutti i cristiani e tutti nella Chiesa sono profeti e quindi dobbiamo imparare questo esercizio dell’ascolto, come stiamo facendo anche per i giovani perché anche loro hanno ricevuto lo Spirito e sono investiti nella missione della Chiesa”.

In appendice anche una possibile scansione di tempi per utilizzare al meglio il testo sia in parrocchia che in vicariato.

Il testo “Il rinnovo degli Organismi di comunione” aiuta a preparare a vivere con cura ed intensità i vari passaggi del cammino verso il rinnovo del Consiglio pastorale parrocchiale e del Consiglio per la gestione economica parrocchiale e del Coordinamento pastorale vicariale.
In questi testi si tiene maggiormente conto delle Unità pastorali e della ridefinizione dei confini dei vicariati.
Il cammino inizia dall’Epifania in avanti ma è bene che gli Organismi attuali ne prendano già visione.
In appendice viene anche proposta la celebrazione di presentazione alla comunità di tutti i membri eletti.

 

Il vescovo Claudio annuncia la visita pastorale alle comunità della diocesi di padova: l’avvio nell’autunno 2018

Il Vescovo condividerà la vita ordinaria della parrocchia: momenti di preghiera, situazioni normali ed esperienze quotidiane delle comunità, si concentrerà prevalentemente sulla vita delle comunità cristiane.  Incontrerà particolari situazioni di fatica e sofferenza e luoghi di carità presenti in parrocchia e ci sarà il tempo per incontri personali.

Ecco, di seguito, alcuni appunti su natura, senso e obbiettivi della visita.

 

  1. Gli atteggiamenti di fondo del vescovo.

a. Il Vescovo si presenta come un figlio, che scopre e raccoglie il patrimonio immenso della Chiesa di Padova. Vive questa Visita come un’occasione di ascolto.

b. Il vescovo è un fratello nella fede, condivide questo grande dono insieme a tutti i battezzati e comunità cristiane. Condivide tempo e vita ordinaria con i suoi fratelli nella fede, come un esercizio di fraternità (vedi OP di quest’anno).

c. Il vescovo è anche il padre. Quindi il riferimento, il punto sicuro dell’unità tra tutte le nostre parrocchie e realtà diocesane. Incoraggia, mostra tappe e prospettive, guida il suo popolo.

 

  1. Il senso della Visita del vescovo Claudio

a. E’ un atto apostolico. Il Vescovo nella successione degli apostoli conferma le nostre comunità cristiane, collegandole simbolicamente con le prime. La Visita è un dono che ci fa sentire Chiesa, convocati e chiamato a vivere la grazia e la bellezza della fede.

b. E’ un segno sacramentale. I sacramenti esprimono la continua vicinanza del Signore Gesù alla sua gente e ci trasformano l’altezza dei suoi pensieri e sentimenti. La Visita rende presente l’unico Pastore, il Signore Gesù che continuamente si prende cura delle pecore e del gregge, preoccupato che nessuno vada perduto, come dice il Vangelo.

c. È servizio all’unità della Chiesa di Padova. Il vescovo riconosce e conferma l’insostituibile ricchezza di ogni singola esperienza parrocchiale, invitando tutti a non disperderci e a puntare all’essenziale, sia nelle scelte di fondo, sia nei modi e nelle prassi pastorali.

 

  1. Gli obiettivi della Visita

 a. Confermare la bontà dei cammini intrapresi in questi anni (la scelta del generare alla fede gli adulti; il coinvolgimento di tutta la comunità cristiana nell’annuncio del Vangelo; la crescita degli Organismi di comunione; l’attenzione per il territorio e la cura per i poveri espressa attraverso le Caritas parrocchiali ed i centri d’ascolto vicariali; la consapevolezza che la gestione dei beni e la trasparenza nell’economia è annuncio evangelico…)

b.Questo tempo di “cambiamento d’epoca” ci mette davanti altre sfide: dare centralità alle parrocchie, perché siano luoghi di incontro con Gesù e di forte spiritualità e diventare comunità dove ci si accompagna e ci si sostiene fraternamente nell’avventura della fede.

c. La necessità di ripensare la struttura diocesana a partire dalla parrocchia nelle sue dimensioni essenziali (annuncio- formazione; liturgia e preghiera, carità e servizio) e dalla qualità delle sue relazioni.

 


 

 

FILE AUDIO

 

VIDEO YOU TUBE

 

FOTO

 


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...