il Vescovo Claudio: quale VOLTO per le nostre COMUNITA’?


 

Mercoledì 26 Aprile, la chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta ha ospitato una serata di incontro e dialogo con il Vescovo Claudio: QUALE VOLTO PER LE NOSTRE COMUNITA’?
L’incontro era promosso dalle parrocchie di Bojon e di S. Maria Assunta, nell’ambito delle celebrazioni per gli Anniversari delle proprie chiese.
E’ stata una bella occasione di riflessione e di approfondimento comune, grazie anche al clima molto bello di accoglienza e allo stile semplice, diretto e molto relazionale del Vescovo Claudio.

In attesa di pubblicare il resoconto dettagliato della serata, alcune anticipazioni:

 


alcune immagini della serata

Questo slideshow richiede JavaScript.


 

alcune riflessioni
che abbiamo ascoltato
dal vescovo Claudio

 

Alcune riflessioni, osservando la Chiesa di S. Maria Assunta che ci ospita.
Tre sottolineature che nascono dal contemplazione di Maria:

  • Maria Vergine: “fate quello che vi dirà”. Il dono
  • Maria: mette al centro Gesù
  • La forza di Maria: sta, resiste, non lì per caso
    Resistere è difficile
    Io debole, imparo a resistere
    Si può dire anche delle nostre Comunità

Comunità: non frutto del nostro impegno
Segno di Dio che interviene
Dobbiamo toglierci i calzari. Segno di Dio che lavora. Segno da mantenere vivo
Ringraziare perché Dio ha reso visibile la sua presenza nel territorio
Riceviamo doni, continuamente

Comunità, non perché siamo bravi
Segno di presenza.
Santità che si manifesta

I preti per primi: fare quello che Gesù dice a noi

Il vangelo si sposta più in avanti, ci chiede di crescere
Guardare indietro alla esperienza e in ricerca di quello che Gesù dice

Non regole, ma spirito per collocarci. Vita come creazione
Siamo alla ricerca di quello che Gesù ci dice

Mettiamoci in disparte: deve emergere Gesù.
Aiutiamo gli altri a mettersi in relazione con Gesù.

Liberi

Resistere presso la croce
Non siamo perfetti ma bisognosi, peccatori, imperfetti, poveri. In chiesa per questo
Peccati e imperfezioni c pongono in ricerca e in ascolto

Anche nel modo di rappresentarla, Maria è un riferimento.
I colori delle sue vesti:
Vestiti di blu / cielo e rosso-marrone / la terra. Portare Gesù ed offrire Gesù.

Questi i volti delle nostre comunità
Realtà impegnative

Momento bello. Il signore ci attiva. Ci chiede di essere protagonisti. Non solo ripetere il passato
Creare, inventare una nuova situazione, un nuovo volto. Interiorità detta prima.

Numeri…
Preti (centro con utenti intorno)
Alleanza strana: preti che si sentono forti al centro… insieme agli altri a cui fa comodo questo
Nel 1972       951 preti
Nel 2000     849 preti
Nel 2017      665 preti

290 preti  con più di 70 anni; 90 preti con più di 60 anni

Tra 15 anni?
400 preti “pensionati”
265 preti attivi + circa 60 di nuovi ordinati

Cosa fare?
Ci riorganizziamo? (in maniera industriale?)

Bisogna fare un cambiamento in prospettiva: diventare formatori / educatori di comunità nuove. Partire dai battezzati.
Non pensare ai preti ma alle comunità

Doni e carismi dello spirito
Non si può perpetuare il modello esistente, con numeri minori: non funziona
Partire dalla figura del prete non sarà più possibile

Chi aderisce alla fede lo fa perché è credente. Esempio di Maria: riferimento a Cristo, dono di Dio, resiste nella fede.

Il mondo sta cambiando
Guardando la società attuale: si è troppo adolescenti, si pecca in questo (ci si de-responsabilizza)
Crisi economica, ma soprattutto spirituale, di interessi, di valori
Non abbiamo ulteriori ideali a cui guardare: per raggiungere cosa?

Per cosa lottiamo ora?
Giriamo per strada spesso tristi
Grande attività di psicologi e motivatori. Una forma di regressione. Si torna a guardare solo noi stessi

Ci stiamo costruendo un futuro svincolati da legami stabili
Si rischia la solitudine
Si va via, si evade: la vita non è adattabile in un posto
Risvolti difficili

Assenza di Dio nella vita: non arrabbiati… si sta bene anche senza
Riferimenti a Dio… un qualcuno

Le nostre COMUNITA’ stanno cambiando… gli tocca
Il mondo cambia, ma non è chiaro in cosa
Riferimenti alla comunità dei cristiani
Rendersi disponibili a sentire una nuova chiamata.
Siamo cristiani perché nati qui, da ambiente cristiani

Sentirci chiamati: dare una risposta
Comunità c’è, perché dà risposte personali
Essere o non essere aderenti a questa chiamata: cristiani per scelta

Riscoprire la nostra personale vocazione di cristiani
Icona: moltiplicazione dei pani e dei pesci
Riferimento non ad una massa (gruppi di 50 o 100): relazioni personali
Dal “tutti siamo cristiani” al “ma adesso?”
Andiamo a incontrare personalmente le persone
Adesione al vangelo: qualcuno ti ha introdotto
Entrare in una dinamica: amicizia, aiuti reciproco, sostegno, solidarietà

Nella relazione scopriamo di essere da soli
Celebriamo la vita di Cristo: impegnarsi per fare una comunità di fratelli
Non stancarsi delle separazioni, individualismo, polverizzazioni avvenute

Leggiamo nella liturgia della Messa:

Ti preghiamo umilmente…. Lo spirito santo ci riunisca
Una sola comunità, una sola famiglia, un solo corpo

Possibile se ci conosciamo
Costruire vita, non liturgia
Comunità, non individui, che prega Dio: passare per l’incontro dei cuori

Vi lascio la pace… la tua pace…
Guarda alla fede della comunità che hai convocato
Donale pace e unità

Veri celebrando, se usciamo dai nostri rancori e ci uniamo come comunità
Famiglia come modello per la comunità
Eucaristia: principio di comunione

Tutto ci disperde: fare comunità è profezia
Nei nostri territori: costituire segni della profezia che rende comunità
Fare quello che Lui ci dice

Papa Francesco Evangelii Gaudium:

Mondo cristiano… sterile… sabbia
Dal deserto, si riscopre la gioia di credere
Il valore dell’essenziale per vivere
Sete di Dio e valore ultimo della vita
Via verso la terra promessa
Noi siamo chiamati ad essere persone / anfore…. Dare da bere Cristo

Papa Benedetto:

Dalla crisi odierna, chiesa che perde molto… piccola
Deve ricominciare dall’inizio. Edifici e privilegi…  povera
Per la povera gente
Processo lungo: travaglio…. Chiesa essenziale
Si avvertirà di essere poveri senza Dio.
Piccolo gregge di credenti: profezia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...